JUVENTUS STADIUM

Turin

YEAR:  2008- 2009
CLIENT: Juventus FC
ARCHITECT: Studio Shesa, Studio GAU
TOTAL AMOUNT: € 15.093.569,51
SECTOR: Sport e Cultura

ASSIGNMENT:

  • SOLUZIONE 1: Progetto preliminare, definitivo, esecutivo (2005).
  • SOLUZIONE FINALE: Progetto preliminare, definitivo per appalto (2009).

PALAZZETTO DELLO SPORT

Biella

YEAR:  2004- 2009
CLIENT: Città di Biella – Novacoop S.C.
TOTAL AMOUNT: € 16.086.732,17
SECTOR: Sport e Cultura

ASSIGNMENT: Progettazione preliminare, Progettazione definitiva, Progettazione esecutiva, Direzione dei lavori.

PARROCCHIA SANTO VOLTO

Turin

YEAR: 2003 – 2007
CLIENT: Arcidiocesi di Torino – Curia Arcivescovile
ARCHITECT: Mario Botta
TOTAL AMOUNT:
€ 38.213.195,00
SECTOR: Sport e Cultura

ASSIGNMENT: Progettazione preliminare, Progettazione definitiva, Progettazione esecutiva, Coordinamento alla sicurezza in fase di progettazione, Coordinamento alla sicurezza in fase di esecuzione, Direzione lavori, Contabilità lavori, Collaudo statico.

Credits Enrico Cano

Credits Enrico Cano

Credits Enrico Cano

CENTRO COMMERCIALE “IL CENTRO”

Arese

YEAR: 2014 – 2016
CLIENT:
 Itinera Spa, TEA spa
ARCHITECT:
Michele De Lucchi
TOTAL AMOUNT:
 € 100.926.896
SECTOR: Terziario e Commerciale

ASSIGNMENT: Progettazione esecutiva, Consulenza all’impresa in fase di realizzazione delle opere.

AEROPORTO DI MALPENSA – GALLERIE COLLEGAMENTO TERMINAL 2 LOTTO 1

Milan

YEAR: 2016
CLIENT: Sina – Itinera (Committente Finale: Ferrovie Nord)
ARCHITECT: SINA
TOTAL AMOUNT: € 2o ooo ooo (circa)
SECTOR: Infrastrutture

ASSIGNMENT: Progetto esecutivo opere civili strutture, Infrastrutture e sottoservizi, Impianti meccanici ed elettrici

ISTITUTO SECONDARIO DI PRIMO GRADO “C.CASALEGNO”

Leinì (Turin)

YEAR: 2017 – 2018
CLIENT: Comune Di Leinì
ARCHITECT: Arch. Nicola Siniscalco
TOTAL AMOUNT: € 2.375.497,69
SECTOR: Sport e cultura

ASSIGNMENT: Studio di fattibilità tecnico economica, Progettazione definitiva.
Arch. N. Siniscalco – opere edili
Ing. C. Piantino – opere strutturali
Ing. L. Arduino – impianti elettrici
Ing. M. Bo – impianti meccanici

EDIFICIO “I” DELLA EX CASERMA VALFRÈ

Alessandria

YEAR: 2017 – 2018
CLIENT: Segretariato Regionale per il Piemonte – Torino
ARCHITECT: arch. Stefania Dassi
TOTAL AMOUNT: € 1.672.939,83
SECTOR: Sport e Cultura

 

ASSIGNMENT: Progettazione esecutiva strutture, impianti elettrici e meccanici, Direzione operativa strutture e impianti meccanici.

NUOVO HEADQUARTER DI IREN

Genoa

YEAR: 2018-2021
CLIENT: IREN S.p.A.
ARCHITECT: Arch. Francesco Campobasso – Arch. Silvia Rossi (No.t Architetti Associati)
PARTNERS: Arch. Francesco Campobasso – Arch. Silvia Rossi – Arch. Igor Albera No.t Architetti Associati (architettonico)- Ing. Antonio Corbo (antincendio) – Geol. Andrea Scaglia (geologia e geotecnica)
TOTAL AMOUNT: € 26.239.078
SECTOR: Terziario e Commerciale

ASSIGNMENT: Progetto Fattibilita’ Tecnica Ed Economica, Progetto Definitivo Progetto Municipale, Progetto Esecutivo (Validato Da Rina Consulting), Progettazione Bim, Pratiche Edilizie, Direzione Lavori, Csp E Cse.
Progettazione opere Edili: Arch. Francesco Campobasso – Arch. Silvia Rossi (No.t Architetti Associati) – Ing. Stefano Dalmasso
Project Manager e Coordinatore Generale, Progettazione opere strutturali:             Ing. Stefano Dalmasso
BIM Manager: Arch. Igor Albera (No.t Architetti Associati)
Progettazione Impianti Elettrici: Ing. Renzo Zorzi
Progettazione Impianti Meccanici: Ing. Massimo Rapetti
Coordinamento della Sicurezza: Ing. Umberto Siniscalco

NUOVO POLO LOGISTICO AMAZON

Casirate d’Adda (BG)

ANNO DI REALIZZAZIONE : 2017 – 2018
COMMITTENTE: ENGINEERING 2 K
PARTNERS: No.T Architetti
IMPORTO LAVORI: € 25.952.936,10
SETTORE: Industria e Logistica

INCARICO: Progettazione Esecutiva

Realizzazione del nuovo Polo Logistico Amazon

L’intervento riguarda un nuovo polo logistico nel territorio del Comune di Casirate D’Adda in Provincia di Bergamo.
La zona interessata dal presente studio è localizzata a circa un km a sud-ovest dal centro di Casirate D’Adda.

L’intervento è costituito da un corpo fabbrica ad uso deposito con adiacente palazzina uffici. Sono annessi al Fabbricato, oltre al Deposito e agli Uffici,
1) Locali di servizio per gli autisti
2) Area mensa
3) Servizi igienici
4) Una guardiola di controllo accessi
5) Bassi fabbricati tecnologici
6) Strade
7) Parcheggi e infrastrutture
8) Area verde
9) Area ecologica

L’edificio in progetto ha in pianta le dimensioni indicative di 137,40 x 249,50 m circa, per un’estensione areale complessiva di circa 35.500 mq.
Esso è destinato ad attività logistica ed è costituito da due corpi fabbrica principali.
Nello specifico vi è un corpo di maggiore estensione 225,40 x 137,40 m, destinato alla logistica manuale e automatizzata e da un corpo di fabbrica secondario destinato a uffici e attività collaterali alla logistica (direzione, amministrazione, mensa, servizi igienici, ecc)

NUOVO POLO CHIRURGICO E DELLE URGENZE OSPEDALE SAN RAFFAELE DI MILANO

Milano

ANNO DI REALIZZAZIONE: 2019 – 2020
COMMITTENTE: Itinera
ARCHITETTO: Mario Cucinella Architecs
IMPORTO LAVORI: € 8.500.000 impianti meccanici – € 8.000.000 impianti elettrici – € 17.500.000 strutture (circa)
SETTORE: Ospedali e Sanità

INCARICO: Progettazione Esecutiva e Costruttiva Strutture, Impianti Elettrici e Meccanici

Il nuovo Polo delle Urgenze presso l’Ospedale San Raffaele di Milano è costituito da un edificio di circa 40.000 mq al cui interno sono previste sia destinazioni ospedaliere low care (circa 280 stanze di degenza, reparto ambulatoriale) sia high care (blocco operatorio con 18 sale, sterilizzazione, terapia intensiva) e che è destinato a diventare il nuovo cuore dell’ospedale milanese.

La struttura oggetto di progettazione è il nuovo polo chirurgico e delle urgenze dell’I.R.C.C.S. Ospedale San Raffaele sito a Milano (MI) con in particolare la progettazione esecutiva e costruttiva delle strutture di fondazione e di elevazione in opera del nuovo polo chirurgico e delle urgenze dell’I.R.C.C.S. Ospedale San Raffaele ubicato all’interno del Comune di Milano (MI).

Il sito, secondo l’ultima classificazione sismica aggiornata dalla Regione Lombardia tramite documento D.G.R. 11 luglio 2014 n. 2129, è posto all’interno della Zona Sismica 3. La struttura pertanto è stata progettata per garantire100 anni di utilizzo (Vita Nominale) e Classe d’Uso IV, di riferimento per le costruzioni con funzioni pubbliche o strategiche importanti.

Ad una analisi dei carichi è seguita la progettazione preliminare, esecutiva e costruttiva delle opere strutturali. Gli impianti di climatizzazione a servizio di tale complesso sono costituiti da impianti del tipo ad aria primaria più travi fredde o pannelli radianti nelle zone low care, ed invece impianti di più elevata complessità per le zone ad alta aspesi, in particolare le nuove sale operatorie (ISO 7 ed ISO 5) saranno tutte realizzate in stretta conformità alla norma UNI 11425, relativa a “Impianti di ventilazione a condizionamento a contaminazione controllata (VCCC) per blocco operatorio”.Alle 14 sale operatorie ISO 5 e alle 2 Sale operatorie ISO 7, sia aggiungono poi due sale ibride ISO 5 in cui sarà prevista l’installazione di una TAC mobile e due angiografi con braccio antropomorfo robotico.
La produzione energetica è invece derivata dalla Centrale di trigenerazione del complesso ospedaliero mediante una sottostazione di scambio termico posizionata al piano secondo interrato.

Unica eccezione, una centrale frigorifera di parziale back up (reparti high care) è prevista sulla copertura dell’edificio.
Una menzione merita sicuramente il reparto di sterilizzazione, che ambisce a diventare uno dei più moderni e completi in Italia: al suo interno sono previste una serie di apparecchiature (3 lavacarrelli, 8 lavastrumenti, 8 autoclavi ecc,) distribuiti su più di 1000 mq che permetteranno di centralizzare il servizio di sterilizzazione dell’intero Ospedale San Raffaele.